“Come e perché non fare il passo più lungo della gamba in rete”

Tutti noi conosciamo il detto “Non fare il passo più lungo della gamba”, questa frase ci mette in guardia rispetto alle conseguenze di spingerci troppo oltre le nostre possibilità.

Questa regola che possiamo applicare nella vita di tutti i giorni, può e deve essere considerata anche nel nostro percorso di crescita in rete. Leggiamo spesso storie di successo nate da un rischio, dalla volontà di osare; potrà sembrare strano, ma queste condizioni non contraddicono assolutamente quanto scritto prima. Siamo tutti liberi di lanciarci in una qualsiasi “folle idea” che pensiamo possa rappresentare una nuova fonte di guadagno, ma dovremo farlo sempre tenendo ben presente dei punti fissi.

Quando decidiamo di sviluppare la nostra posizione in rete dobbiamo valutare molti parametri importanti tra cui alcuni fondamentali:

  • Creatività
  • Decisione nel raggiungere gli obbiettivi
  • Intraprendenza
  • Opportunità di sviluppo

Un’assenza che noterete sicuramente tra questi punti è la disponibilità economica, condizione importante, ma non strettamente necessaria all’avvio di un’idea. Appare però chiaro che dovremo scegliere in quale modo avviare la nostra presenza in base a questa condizione.

Un esempio classico è nella scelta del primo hosting che andremo a selezionare per apparire in rete con il nostro sito. In caso di risorse economiche limitate, selezioneremo un piano conveniente, ma non per questo inadatto al nostro scopo. Se abbiamo leidee chiare di cosa vogliamo realizzare, programmeremo un percorso di crescitache ci porterà ad avere necessità di un piano più performante e le risorse per mantenerlo.

Un errore che correggiamo spesso è invece quello di spendere più di ciò che si deve. Per esempio, se disponiamo di abbastanza risorse economiche ma il progetto è in fase embrionale, non ha assolutamente senso investire grandi quantità monetarie in servizi che non sfrutteremo appieno. Sarebbe una perdita di tempo e denaro.

Un ulteriore punto da tenere in considerazione è la quantità di servizi offerti. Potete essere preparatissimi nella teoria e avere già una discreta quantità di risorse economiche, ma siete sicuri di riuscire a soddisfare tutte le richieste che accetterete? Soprattutto sarà conveniente per voi? Questo punto è fondamentale per non fare il famoso passo più lungo della gamba, ma si ricollega a un discorso che affronteremo più avanti “L’importanza di sapere quando dire no”.