Sito con “poco da gestire”? Pochi Risultati!

Un sito che richiede poca gestione è spesso un sito che produrrà pochi risultati

Quanto è bello avere un sito nuovo? Quel momento di orgoglio in cui lo si presenta agli amici e gli si mostra il proprio modernissimo spazio in rete. La prima visita sarà lunga e dettagliata probabilmente, si visiteranno tutte le sezioni e le pagine con interesse.

Ma cosa accade dopo la prima fondamentale visita? La risposta più probabile é: nulla! Il sito, infatti, come ogni spazio virtuale o fisico non viene considerato invitante come all’inizio se tutto resta com’è. Questa è la dura realtà.

Spesso viene chiesto, magari sperando di risparmiare, un cosiddetto “sito semplice” e che “richieda poca gestione”. Ora, partiamo al presupposto che un sito di qualità richieda il minimo possibile di interventi tecnici; ciò significa che la struttura logica e grafica è molto solida.

Il punto fondamentale è però un altro, oltre ad attirare le visite di nuovi utenti, come possiamo fidelizzare queste persone e quindi eventualmente monetizzare questo interesse? La risposta è una: rinnovare e pubblicare con creatività.

Ciò sta a significare che dobbiamo pensare accuratamente a novità da proporre con regolarità. Una persona che visita il nostro sito deve capire che tornando la prossima volta troverà quacosa di nuovo da leggere, vedere, sentire ecc…

Immagina di entrare in una mostra, tornerai di nuovo la settimana prossima s tutto resta com’è? Ovviamente no. Farai ritorno in quel luogo quando verrà proposta una nuova raccolta che attiri il tuo interesse.

Lo stesso principio vale per il tuo sito, pianifica le novità da proporre, studia attentamente gli interessi degli utenti e dopo ogni novità prometti l’arrivo di qualcosa di nuovo.

Riassumiamo:

  • Pianifica le novità che intendi pubblicare
  • Usa la creatività per proporre le novità
  • Non dare per scontato il ritorno degli utenti

L’investimento per il sito non si ferma unicamente all‘acquisto e alla consegna dello stesso. Una volta pubblicato, se gli utenti non faranno ritorno dopo la prima visita, le risorse investite saranno fini a se stesse e finiranno in una semplice vetrina osservata di passaggio.

Quella vetrina deve si, attirare nuove visite, ma deve fare in modo che quelle visite diventino continuative. La migliore pubblicità è che quella data dalla fidelizzazione, utenza disposta a parlar bene di te. Pensi ancora che sia un risparmio avere un sito che “richieda poca gestione”?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Sito con "poco da gestire"? Pochi Risultati!